Re Carlo di Borbone (1716-1788)


Re del Regno delle Due Sicilie, fu incoronato “Rex utriusque Siciliae” il 3 luglio 1735 nella Cattedrale di Palermo.

Il 25 marzo 1744, dopo aver sedato a più riprese il conflitto apertosi con l’Austria, re Carlo decise infine di intervenire a comando del suo esercito per contrastare le armate austriache del principe di Lobkowitz.

Le truppe Austriache, arrivate al confine del Regno, furono affrontate e sconfitte a Velletri (nei pressi di Roma) dall’esercito Napoletano e Siciliano guidato da Re Carlo, a fianco delle truppe Spagnole e di quelle del ducato di Modena (con comandante Francesco III d’Este). La pesantissima vittoria consolidò il possesso del Regno di re Carlo, definitivamente consacrato da tutte le nazioni.

In foto: Monumento a Carlo III, realizzato nel 1859 dallo scultore messinese Saro Zagari, posto oggi in piazza Felice Cavallotti a Messina.

Francesco Tirrito

Archeologo di I fascia (matricola 1432) e Direttore Editoriale della testata giornalistica ArcheoMe. Dopo aver conseguito la Laurea Triennale in “Operatore dei beni culturali con curriculum archeologico” e la Laurea Magistrale in “Archeologia del Mediterraneo e Tradizione classica” presso l'Università degli studi di Messina, si specializza in “Beni archeologici” con il massimo dei voti e con lode presso l’Università degli studi di Basilicata, sede di Matera. Esperienza giornalistica maturata presso televisioni, radio e quotidiani online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *