NEWS | Un nuovo strumento a tutela dei lavoratori della Cultura

Nasce il Tavolo permanente per i lavoratori della Cultura pesantemente colpiti dall’emergenza sanitaria ancora in corso; il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, ha firmato ieri il decreto ministeriale che lo istituisce ufficialmente. 

“Nasce il tavolo permanente per i lavoratori dei musei, degli archivi e delle biblioteche. Un nuovo spazio per un costante ascolto delle esigenze dei professionisti di uno dei settori maggiormente colpiti dalla pandemia” – così ha commentato il ministro Franceschini. “In vista delle misure di rilancio si rafforza così il dialogo e il confronto già intrapreso”.

Tavolo
Il Ministro Franceschini

Il tavolo è presieduto dal Direttore generale Musei, Massimo Osanna, ed è composto dalle organizzazioni sindacali e dalle associazioni di settore. Vi partecipano anche il Direttore generale Archivi, il Direttore generale Biblioteche e diritto d’autore e i rappresentanti delle istituzioni culturali.

Il Tavolo vuole esaminare tutte le problematiche delle istituzioni legate al protrarsi della pandemia per capire come affrontarle. Si spera, però, che possa continuare a svolgere il suo compito di condivisione, dibattito e mediazione anche dopo l’emergenza.

Maria Rosaria Ariano

Classe '99. Laureanda del CdL triennale in Scienze Archeologiche presso la Sapienza, Università di Roma. Ho frequentato laboratori archeologici nei depositi di scavo dello stesso Ateneo: Leopoli-Cencelle (VT) e pendici meridionali del Palatino (RM; Domus Augustea e fortezze Frangipane) in cui ho esperienza di scavo. Adoro il greco antico: ho seguito diversi laboratori di traduzione e corsi di potenziamento; ho esperienza con la schedatura di frammento di decorazione architettonica romana e con la schedatura e informatizzazione epigrafica. Vado volentieri in giro per biblioteche e mi diverto con CAD e GIS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *