NEWS | Su Sky Arte è in programma un viaggio nella città siriana di Palmira

Il 4 settembre 2021 è in programma il docufilm sulla città siriana di Palmira sul canale di Sky Arte (canale 404) alle ore 21:30.

L’incantevole Palmira

La città fu in tempi antichi una delle più importanti della Siria. Palmira è menzionata per la prima volta, con il nome di Tadmor, in documenti provenienti dagli archivi assiri di Kanech, in Cappadocia, nel XIX secolo a.C.; viene citata anche negli archivi di Mari dell’XVIII secolo a.C., in ulteriori archivi assiri dell’XI secolo a.C. In seguito, le menzioni di Palmira scompaiono fino al I secolo a.C. La città crebbe di importanza, grazie alla sua posizione strategica, sotto la dominazione romana: Palmira venne annessa formalmente alla provincia romana di Siria nel 19 d.C., durante il regno di Tiberio, fu integrata praticamente solo con Nerone.

Il tempio di Bel prima e dopo il passaggio dell’ISIS

Il sito archeologico ha subito gravissimi danni durante la guerra civile siriana, opera di sistematiche distruzioni del gruppo terrorista dello Stato Islamico nel 2013, ma è stata riconquistata dalla Siria nel 2016.

Il programma

La pellicola, che andrà in onda il 4 settembre su Sky Arte, ha come titolo: I volti dimenticati di Palmira.

Avrà lo scopo di ricomporre l’identità della popolazione che abitava la città siriana attraverso le scoperte e le ricerche archeologiche sui ritratti funebri sparsi in tutto il mondo. Tramite il documentario sarà possibile ripercorrere la storia di una città attraverso i volti dei suoi abitanti, mostrando un sito multiculturale che merita una visibilità maggiore in seguito ai nefasti avvenimenti che ha subito a causa della guerra.

Rilievo funerario con ritratto di donna, primi decenni III secolo d.C. Museo di Scultura Antica “Giovanni Barracco” (Roma)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *