NEWS | Quanti giorni mancano a Natale? Online il calendario del MNR

Il Museo Nazionale Romano (MNR) ha lanciato un’iniziativa unica, che riesce a coniugare cultura e gioia per l’arrivo del periodo natalizio. Il calendario dell’avvento del MNR farà scoprire di giorno in giorno uno straordinario reperto ospitato nelle sale.

Cliccate qui e aprite ogni giorno la casella giusta per scoprire le piccole sorprese che il Museo Nazionale Romano ha scelto per voi! Ci siamo già lasciati alle spalle il 1 dicembre 2020, possiamo permetterci una piccola sbirciatina:

La sorpresa nel primo giorno del calendario dell’avvento MNR

Il MNR regna online

Dal Dpcm del 3 novembre 2020 che ha imposto nuovamente la chiusura di luoghi della Cultura, il MNR non si è scoraggiato. “Gli antichi romani e l’hula hoop”, #StoriedaMNR, trova l’intruso e caccia all’oggetto misterioso sono solo alcune delle iniziative del Museo. Una ricca e puntuale programmazione, tra le migliori dei musei che, causa Covid, hanno aperto nuovamente le risorse online. Facebook è sicuramente la piattaforma su cui il MNR ha riscosso maggior successo: sono tantissimi i commenti dei visitatori e degli affezionati che non vedono l’ora di poter tornare tra le sue bellissime sale; anche i più piccoli si sono lasciati tentare dai giochini e dagli indovinelli del Museo. Un progetto social davvero riuscito!

#StoriedaMNR

L’iniziativa indubbiamente più bella è #StoriedaMNR. Il MNR comprende il Museo epigrafico alle Terme di Diocleziano (RM) e, più volte alla settimana, un bravissimo epigrafista (ancora anonimo) si diverte a costruire veri e propri racconti attorno ad alcune iscrizioni; il tutto è poi corredato da immagine e trascrizione interpretativa. Ecco un esempio di una delle bellissime Storie nella Storia:

Un esempio cardine che permette di apprezzare e capire l’importanza del record epigrafico: alcune categorie sociali sarebbero a noi sconosciute se non ci fossero le iscrizioni! L’epigrafia, sia greca che latina di età romana, è molto rappresentativa per donne e schiavi, come il nostro Felix: l’economia schiavistica della famiglia degli Statili è stata restituita quasi interamente proprio grazie alle iscrizioni.

Maria Rosaria Ariano

Classe '99. Laureanda del CdL triennale in Scienze Archeologiche della Sapienza, Università di Roma. Ho partecipato a diverse campagne di scavo organizzate dall'ateneo romano e non solo: Leopoli-Cencelle (VT) e pendici meridionali del Palatino (RM; Domus Augustea e fortezze Frangipane), Portopalo di Capopassero (SR; con le università di Catania e di Cadice). Adoro il greco antico, ho seguito diversi laboratori di traduzione e corsi di potenziamento. Mi diverto a schedare e digitalizzare testi epigrafici, vado volentieri in giro per biblioteche e mi diverto con CAD e GIS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *