NEWS | Neve, la neonata preistorica di Arma Veirana

Il 14 dicembre è stata presentata una scoperta eccezionale: il ritrovamento la sepoltura di “Neve”, una neonata di 10000 anni fa, nel sito di Arma Veirana, nell’entroterra di Albenga (SV).

Il sito

Arma Veirana è una cavità, lunga una quarantina di metri e dalla forma a capanna, nota da tempo agli abitanti della val Neva, ma, nello scorso secolo era stata oggetto solo di scavi clandestini. Una ricerca ufficiale iniziava solo nel 2006 sotto la direzione di Giuseppe Vicino, ex-conservatore del Museo Archeologico del Finale, grazie al quale furono recuperati diversi reperti litici successivamente consegnati alla soprintendenza.

I ricercatori durante gli scavi all’interno della grotta

Nel 2017, ampliando le attività di scavo verso la parte più interna della cavità, apparvero alcune conchiglie forate; si iniziò quindi a sospettare la presenza di una possibile sepoltura. Ipotesi, questa, confermata grazie al ritrovamento di ciò che restava di una calotta cranica e i primi elementi di corredo. La località archeologica è provvista di un sito internet ed è stato ricreato online in un modello interattivo in 3D.

La scoperta e le analisi

La sepoltura, considerata la più antica mai documentata in Europa relativa a una neonata mesolitica, ha restituito oltre ai resti del piccolo corpo: un corredo formato da oltre 60 perline in conchiglie forate, quattro ciondoli, sempre forati, ricavati da frammenti di bivalvi e un artiglio di gufo reale.

La sepoltura e la sua ricostruzione (foto: Scientific Reports)

In seguito alla estrazione i reperti sono stati oggetti di analisi scientifiche che hanno permesso di ottenere preziose informazioni sulla sepoltura e sulla sua cronologia.

È stata infatti l’analisi dell’amelogenina, una proteina presente nelle gemme dentarie, e del genoma a rilevare che il neonato era femmina. La datazione al radiocarbonio ha inoltre permesso di stabilire che la neonata, che il team ha quindi soprannominato “Neve”, era vissuta 10.000 anni fa circa. Inoltre l’istologia virtuale delle gemme dentarie della neonata ha stabilito la sua età di morte, avvenuta 40-50 giorni dopo la nascita.

Omero con decorazione a perline (foto: Università di Genova)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.