NEWS | L’Irpinia tra musica e arte per la Notte dei Musei

Sabato 14 maggio, torna in Italia la Notte Europea dei Musei. L’iniziativa, che si svolge in contemporanea in tutta Europa, prevede l’apertura serale straordinaria e l’ingresso dei principali musei, complessi monumentali, parchi e siti archeologici statali al costo simbolico di un euro. Nella sede della Soprintendenza di Salerno, a palazzo Ruggi D’Aragona, è stato presentato il calendario delle aperture straordinarie con il programma delle iniziative che si terranno sul territorio di Salerno e Avellino. All’incontro sono intervenuti il dott. Michele Faiella, Funzionario per la Promozione e Comunicazione – responsabile dell’Ufficio Stampa e la dott.ssa Simona Di Gregorio, Funzionaria Archeologa.

Michele Faiella e Simona Di Gregorio
Notte al Museo di Buccino

Il Museo Archeologico Nazionale di VolceiMarcello Gigante” di Buccino (Sa) aprirà eccezionalmente di sera, dalle 19.00 alle 22.00, al costo simbolico di 1 euro. Sono previste visite guidate del museo con inizio nei seguenti orari: 19.00, 20.00 e 21.00​. Nel corso dell’apertura straordinaria serale è in programma “Storie di uomini e di dei dal Museo di Volcei”, un racconto del museo archeologico di Buccino attraverso i suoi oggetti più significativi affidato alle parole di Adele Lagi, già funzionario archeologo responsabile di Buccino presso la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno.

L’Irpinia tra musica e arte per la Notte dei Musei

Ricco il cartellone realizzato grazie alla sinergia istituzionale tra la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Salerno ed Avellino, la Provincia di Avellino, il Museo Irpino e il Conservatorio Domenico Cimarosa. Fulcro della giornata sarà il complesso monumentale dell’ex Carcere Borbonico. A partire dalle 20 la sala Ripa ospiterà la mostra di arte contemporanea intitolata MartES (Magia, Arte, Esoterismo). La mostra nasce da una ricerca fatta sul territorio irpino dove, per millenni, hanno convissuto la realtà e la magia e dove l’arte ha tradotto, con il segno descrittivo, una condizione emozionale che è divenuta patrimonio comune. Saranno esposte le opere di 15 artisti contemporanei che hanno raccontato e tradotto in immagini inedite le loro emozioni ed il loro rapporto con la magia e con i simboli contaminandoli con l’arte contemporanea. Nella sala Voltata (ore 20), con il coordinamento del Maestro Alba Battista, l’installazione multimodale in realtà aumentata acustica «Cinque Finestre» di Giuseppe Bergamino.

Locandina MartEs

In copertina: Ex carcere borbonico di Avellino (immagine via Avellino Zon)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.