NEWS | Le Scienze del Patrimonio Culturale on air con ISPC CNR

Venerdì 27 novembre 2020, dalle ore 10:00 alle ore 12:30, l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISPC-CNR) propone un webinar, all’interno del ciclo di eventi online Le scienze del Patrimonio Culturale on Air.

La sede catanese dell’ISPC-CNR organizza, infatti, lo speciale Notte Europea dei Ricercatori 2020, con un talk dal titolo Oltre il passato. Dialogo sulle connessioni e trasformazioni culturali e tecnologiche nelle scienze del Patrimonio Culturale: ambiente, tempo, colore.

Oltre il passato

Ma cosa si intende per Ambiente? Cos’è il Tempo? E come viene percepito il Colore?

Saranno alcuni ricercatori dell’ISPC-CNR di Catania a cercare di dare delle risposte a queste e ad altre domande. Il talk prevede il confronto con molteplici personalità, impegnate in diversi campi di ricerca nell’ambito delle Scienze del Patrimonio Culturale: dalla Preistoria (Massimo Cultraro), all’Archeomusicologia (Angela Bellia), all’Archeologia dei paesaggi urbani e rurali di età medievale (Giuseppe Cacciaguerra), alle tecniche di Imaging a raggi-X per lo studio delle opere d’arte (Claudia Caliri) fino alla Fotografia 2.0 (Danilo Pavone).

Un appuntamento importante – dichiara l’ISPC CNR, ente organizzatore dell’evento – per condividere con il grande pubblico il mestiere di ricercatore e del ruolo che i ricercatori svolgono nel costruire il futuro della società attraverso l’indagine del mondo basata sui fatti, le osservazioni e l’abilità nell’adattarsi e interpretare contesti sociali e culturali sempre più complessi e in continua evoluzione.

Si tratta di una conversazione online aperta al grande pubblico, in cui i ricercatori racconteranno le proprie conoscenze ed esperienze scientifiche, con particolare attenzione a tre fondamentali tematiche: l’interazione di fattori nello spazio naturale, percepito, trasformato e reinterpretato dall’uomo; come il tempo ci permetta di raccontare storie che fluiscono senza interruzioni tra passato e presente; infine, come il colore ci permetta di comprendere gli aspetti più profondi “dell’essere culturale” dell’uomo.

Attraverso l’iscrizione al webinar sulla pagina dell’evento sarà trasmesso ai partecipanti il codice per l’accesso alla diretta su Zoom.

Qui il programma completo.

SHARPER

Il talk si inserisce all’interno di SHARPER (SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience), uno dei 7 progetti italiani sostenuti dalla Commissione Europea per la realizzazione della Notte Europea dei Ricercatori nel 2020. La manifestazione si svolgerà il 27 novembre contemporaneamente nelle città di Ancona, Cagliari, Catania, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste.

SHARPER – Notte Europea dei Ricercatori (fonte Eventbrite.it)

Oriana Crasi

Classe '89. Sono laureata in Beni Culturali, Curriculum Archeologico presso l'Università di Messina e in Egittologia presso l'Università di Pisa. I miei interessi spaziano dall'ambito funerario e cultuale antico egiziano all'arte contemporanea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *