NEWS | L’ “Uomo vitruviano” in prestito al Louvre, in Italia due capolavori di Raffaello

Il cosiddetto Uomo vitruviano, il disegno di Leonardo, andrà in prestito al Louvre. Così ha deciso il Tar del Veneto, dopo la sospensione dovuta al ricorso presentato da Italia Nostra giorno 8 ottobre. In cambio l’importante museo francese presterà all’Italia, per la mostra su Raffaello, due capolavori assoluti: «Ritratto di Baldassare Castiglione » e «Autoritratto con un amico».

Vittorio Sgarbi, come membro del Comitato scientifico delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, ha firmato il documento di conferma del prestito, dopo un sopralluogo effettuato  il 14 ottobre con gli altri  membri (Linda Borean, Riccardo Calimani; Chiara Casarin e Roberta Battaglia) indicando la situazione di conservazione del disegno, le condizioni di garanzia del trasporto e la pertinenza non indentitaria del disegno di Leonardo alle Gallerie, dove peraltro l’opera non è esposta.

Accolgo con compiacimento la sentenza del Tar – commenta Sgarbi – che restituisce al Sovrintendente Giulio Manieri Elia e al ministro dei beni culturali Franceschini la responsabilità tecnica, giuridica e giurisdizionale di negoziare con il Louvre i prestiti reciproci di Leonardo e di Raffaello. Una festa per l’Italia e per l’Europa.

Francesco Tirrito

Archeologo di I fascia (matricola 1432) e Direttore Editoriale della testata giornalistica ArcheoMe. Dopo aver conseguito la Laurea Triennale in “Operatore dei beni culturali con curriculum archeologico” e la Laurea Magistrale in “Archeologia del Mediterraneo e Tradizione classica” presso l'Università degli studi di Messina, si specializza in “Beni archeologici” con il massimo dei voti e con lode presso l’Università degli studi di Basilicata, sede di Matera. Esperienza giornalistica maturata presso televisioni, radio e quotidiani online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.