NEWS | Il PArCo sempre più vicino al pubblico con disabilità

Il Parco Archeologico del Colosseo si rende ancora più accessibile, creando percorsi specifici per le persone con disabilità ed eventi online.

In linea con l’idea fondante di un parco accessibile a tutti, nel corso del 2020 e nonostante l’emergenza sanitaria, il PArCo ha proseguito con l’attivazione di una serie di supporti e percorsi specifici per il pubblico con disabilità. Il parco ha un occhio di riguardo per tutti i tipi di utenti: ipo-vedenti (siano essi in età scolare o adulti), non udenti, visitatori con disabilità psichiche e cognitive o, ancora, più semplicemente con difficoltà di tipo sociale. Tutto ciò nella ferma convinzione che la cultura, i beni comuni e la bellezza in senso lato possano avere un ruolo pedagogico, da un lato, e psicologico dall’altro, favorendo il senso di inclusione nella comunità.

Gli eventi del PArCo

Si è iniziato proprio oggi,  3 dicembre, con le iniziative del Progetto “Il PArCo tra le mani”.
Alle ore 17.00 è andata online sulla pagina Facebook la rubrica Medicina XXXIII, un percorso in video-LIS dedicato ai luoghi del Foro Romano, legati al tema dell’ars medica. Alle 21.00, sempre sulla pagina Facebook e sul canale YouTube, invece, sarà la volta del video di presentazione della nuova guida tattile “Museo PalatinoAccarezzare la storia di Roma”. La guida nasce nell’ambito del corso di formazione realizzato dal PArCo, in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero di Ancona e la Direzione Generale Educazione e Ricerca del MiBACT. Questo progetto favorisce l’autonomia di visita agli ipovedenti e ai non vedenti. Ideata da Giulia Giovanetti e Federica Rinaldi, raccoglie, all’interno di una scatola, un cassetto “immersivo” contenente le riproduzioni in 3D dei reperti di età pre- e protostorica, nonchè 16 schede relative ad una selezione delle opere della collezione del Museo. 

Prossimi eventi

Si prosegue il 10 dicembre con la presentazione dei progetti per persone con disabilità intellettiva e con malattia di Alzheimer. Il programma, condotto insieme alla cooperativa Phoenix di Roma, si articola in diversi momenti nel Museo Palatino. Degna di nota, la redazione della prima Guida Easy to Read del PArCo, a cura del Servizio Didattica Educazione e Formazione del PArCo. La guida rispetta le norme europee per permettere la visita in autonomia a gruppi scolastici e famiglie con persone con disabilità intellettiva. Una volta riaperte le porte al pubblico, sarà attivato un ciclo di visite guidate dedicato, con laboratori e l’assistenza di operatori specializzati.

Due app per un’esperienza di visita completa

Il 10 e il 17 dicembre sono le due date individuate per la presentazione di due nuovissime app.
 “Y&Co – You and Colosseum” è il nome dell’app, gratuita per Android ed iOS, interamente curata e promossa dal PArCo con la realizzazione di Ruschena’s Project. Si tratta di un’esperienza di visita del PArCo da vivere sul posto e da remoto, con audio-videoguida in 9 lingue e audiodescrizioni per non vedenti in italiano e inglese. Non solo: all’interno ci sono videoguide nella lingua dei segni italiana (LIS) e inglese (ASL), e contenuti speciali per bambini in italiano e inglese. Il 10 dicembre alle ore 21.00 sui canali social del PArCo sarà online il teaser dell’app, da gennaio disponibile negli store. L’app consente l’esplorazione virtuale di un’ampia selezione dei monumenti del PArCo e due accurati video-documentari di approfondimento. 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *