NEWS | Etica e resti umani in campo archeologico, online il Convegno

Il 10 e l’11 novembre 2020 si svolgerà online un interessante convegno nell’ambito dell’Etica e dei resti umani in campo archeologico. Sarà possibile collegarsi al webinar con questo link.

Per imparare le buone maniere

Un gruppo di lavoro di antropologi costituito per volere del MiBACT, su proposta dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD), ha redatto un documento di “buone pratiche” nel trattamento e nella gestione dei resti scheletrici umani di interesse archeologico. Lo scritto si concentra sulla ricerca e sulla tutela dei resti, a partire dal recupero in fase di scavo, sino allo studio scientifico, alla conservazione e alla musealizzazione. Vuol essere anche un ausilio per chi lavora nelle Soprintendenze e in tutti i luoghi della cultura. Gli obiettivi sono due: offrire una visione coerente e condivisa sulle tecniche di indagine e fornire spunti per un agire corretto a livello etico della gestione di resti umani.

Durante l’incontro interverranno esperti studiosi nel campo dell’Antropologia e dell’Etnologia, professori universitari, direttori museali e funzionari archeologi.

Maria Rosaria Ariano

Classe '99. Laureanda del CdL triennale in Scienze Archeologiche della Sapienza, Università di Roma. Ho partecipato a diverse campagne di scavo organizzate dall'ateneo romano e non solo: Leopoli-Cencelle (VT) e pendici meridionali del Palatino (RM; Domus Augustea e fortezze Frangipane), Portopalo di Capopassero (SR; con le università di Catania e di Cadice). Adoro il greco antico, ho seguito diversi laboratori di traduzione e corsi di potenziamento. Mi diverto a schedare e digitalizzare testi epigrafici, vado volentieri in giro per biblioteche e mi diverto con CAD e GIS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.