NEWS | Covid – 19: gara di solidarietà per la raccolta fondi per gli ospedali italiani

Negli ultimi giorni è partita una vera corsa alle donazioni da parte degli italiani in favore delle strutture ospedaliere di tutta la penisola per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Sono tante le iniziative per raccogliere fondi per l’acquisto di macchinari respiratori e/o supporti da destinare ai vari ospedali in prima linea, ormai saturi.

Gli italiani si dimostrano di nuovo solidali e uniti per evitare il collasso sanitario e per dare una mano nei momenti più critici: la maggior parte delle strutture sanitarie non dispone dei posti necessari in terapia intensiva per accogliere i nuovi infettati, in numero crescente, che sono costretti al ricovero, messi in ginocchio da questo virus.

L’Università di Messina ha aderito alla raccolta fondi, avviata dalla professoressa Maria Grazia Sindoni, sul sito www.gofundme.com, da destinare all’Ospedale Papardo ed all’AOU “G. Martino” per potenziare i reparti di terapia intensiva, in questo momento difficile di emergenza da Coronavirus.
Il Rettore e le Associazioni studentesche invitano i docenti, il personale tecnico-ammistrativo e gli studenti a partecipare.


Sono tante le iniziative benefiche partite in tutta Italia e molte le celebrità che si sono adoperate per lanciare appelli sui social, come Chiara Ferragni e Fedez, che hanno dato il via ad una raccolta fondi da record per creare nuovi posti di terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano: la loro iniziativa ha già raccolto più di 3 milioni di euro, mobilitando la solidarietà dei loro followers e non solo. Infatti moltissimi altri vip hanno aderito alla campagna e postano sui loro profili social l’attestato della donazione effettuata.

Un grandissimo gesto altruista è partito anche dallo stilista di fama mondiale Giorgio Armani, che ha donato 1 milione e 250 mila euro agli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele e Istituto dei Tumori di Milano,  Spallanzani di Roma e a supporto delle attività della Protezione Civile.

A Como invece è l’ospedale stesso che ha lanciato un appello per il Sant’Anna: la Fondazione Provinciale di Como ha già messo a disposizione 100.000 euro per l’acquisto di un’autoambulanza attrezzata per la rianimazione e apparecchiature mediche per la terapia intensiva.

Sulla piattaforma Gofundme sono partite moltissime raccolte fondi, nelle varie realtà regionali e provinciali, da nord a sud, per singoli ospedali e asl territoriali per far fronte all’emergenza coronavirus. Ognuno di noi può fare la propria parte donando ora. 

Questo è il link da seguire per scegliere la struttura a cui inviare la propria donazione: https://it.gofundme.com/c/act/insieme-contro-il-coronavirus

Anche un minimo contributo può essere di grande aiuto: uniti ce la faremo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.