NEWS | BoforAll e Cultura, il sogno dell’inclusione è realtà

BoforAll è una nuova app che ha lo scopo di fornire informazioni e curiosità riguardo il patrimonio storico-artistico e archeologico della città di Bologna, in particolare della zona universitaria e del Quadrilatero della Cultura intorno piazza Maggiore; il tutto grazie a quanto reso noto dal Sistema Museale di Ateneo, dalla Pinacoteca Nazionale di Bologna e dall’Istituzione Bologna Musei. 

L’app è stata realizzata con particolare attenzione ai disabili: indica percorsi adatti per disabilità visive, uditive e motorie, grazie a scorciatoie e servizi di ogni genere lungo la via. Il progetto è stato infatti portato avanti anche da: Accaparlante CDH, Fondazione Gualandi a Favore dei Sordi, Istituto dei ciechi Francesco Cavazza, ITCares, La Girobussola Onlus, MUVet,  giovani mediatori culturali selezionati nell’ambito di MIA – Musei Inclusivi e Aperti.

BoforAll per ciechi nel centro della città

Maria Rosaria Ariano

Classe '99. Laureanda del CdL triennale in Scienze Archeologiche della Sapienza, Università di Roma. Ho partecipato a diverse campagne di scavo organizzate dall'ateneo romano e non solo: Leopoli-Cencelle (VT) e pendici meridionali del Palatino (RM; Domus Augustea e fortezze Frangipane), Portopalo di Capopassero (SR; con le università di Catania e di Cadice). Adoro il greco antico, ho seguito diversi laboratori di traduzione e corsi di potenziamento. Mi diverto a schedare e digitalizzare testi epigrafici, vado volentieri in giro per biblioteche e mi diverto con CAD e GIS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.