EatMe | Le sfinci messinesi di San Giuseppe per la Festa del Papà

Spesso il calendario liturgico funge da ispirazione per ricette dolci o salate che appartengono alla nostra cucina tradizionale.

Il 19 Marzo è proprio una di quelle date. Il giorno di San Giuseppe, nonché la festa del Papà, a Messina si è soliti preparare le sfinci di San Giuseppe.

Questo piatto, abbastanza povero di ingredienti, veniva preparato e utilizzato come offerta votiva del santo per ottenere la grazia.

Le sfinci non sono altro che dei piccoli dolcetti fritti ripieni di uva passa (o gocce di cioccolato), ricoperti di zucchero semolato.

 

DIFFICOLTA: BASSA

TEMPO DI PREPARAZIONE: 60 MINUTI

TEMPO DI COTTURA: 30 MINUTI

 

INGREDIENTI

500 g di farina

500 ml dacqua

200 g di uva passa (o gocce di cioccolato)

20 g di lievito di birra

100 g di zucchero

Scorza grattugiata di unarancia

Mezza tazza di liquore aromatizzato (rum o marsala)

3 cucchiai di olio extravergine

10 g di sale

Zucchero semolato q.b

Olio di arachidi (per friggere)

 

 

PREPARAZIONE 

Sciogliere il lievito di birra in 50 ml dacqua, rigorosamente tiepida.

Setacciate la farina allinterno di una ciotola e create il classico foro centrale, nel quale andrete a mettere il lievito ammorbidito e lolio.

Prendete luvetta e lasciatela in ammollo per 15 minuti in acqua tiepida. Trascorsi i minuti richiesti, asciugatela su carta assorbente e infarinatela

La preparazione dellimpasto è davvero la parte più importante della nostra ricetta. Enecessario che venga lavorato per bene. Mettete tanta energia e, man mano che impastate, aggiungete lacqua.

Una volta che limpasto riuscirà a staccarsi dalla ciotola aggiungete luvetta, la scorza di arancia, il sale ed il liquore aromatizzato.

Coprire limpasto per almeno unora e lasciate riposare.

La cottura

Appena questultimo sarà pronto, ricavate  delle piccole porzioni da friggere nellolio caldo.

Raggiunta la doratura, scolateli dallolio con una schiumarola e appoggiateli su carta asssorbente.

Quando saranno fritti arrotolateli nello zucchero semolato e serviteli su un bel piatto da portata.

Per gli amanti della cannella, potete dare un tocco in più alla vostra ricetta andando ad unire lo zucchero semolato e la cannella, così, una volta fritti e scolati, potete avvolgerli in questa unione di sapori.

Come vedete bastano pochi passaggi per creare una ricetta davvero sfiziosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *