EATME | “La cuddura cu l’ova”, il dolce pasquale messinese

L’Italia già si prepara ad accogliere il periodo pasquale e tutte le tradizioni che questo evento porta con sé.

Numerosi i dolci tipici, ma a Messina e, in generale, in tutta la Sicilia, uno spicca fra tutti fra tutti: la cuddura cu lova.

Il termine cuddura deriva dal greco KOLLOUR che vuol dire corona. I greci, proprio con questo termine, erano soliti indicare il pane che veniva offerto agli dei in cambio di benevolenza, durante i riti religiosi. Questa tradizione si è conservata fino allarrivo del Cristianesimo. Le spose dellepoca, poco prima di sposarsi, preparavano e portavano le cuddure in chiesa, durante la funzione pasquale, per farle benedire e donarle ai loro futuri mariti.

Le forme della cuddura non sono casuali ma rispecchiano dei simboli ben precisi: u campanaru(simbolo delle campane che risuonano al momento della resurrezione di Cristo), u panarieddu(segno di abbondanza), curuna(per indicare la corona di spine di Cristo) ecc.

Questo dolce messinese viene preparato e consumato la domenica di Pasqua ed il Lunedì di Pasquetta durante le scampagnate. Ci sono diverse varianti in Sicilia, ma anche in Italia. Gustose forme di pastafrolla o di pane al burro finemente lavorato. Apparentemente sembra difficile ma vi assicuro che la preparazione di questo dolce è davvero semplice. Pochissimi passaggi per deliziare al meglio il vostro palato.

 

INGREDIENTI

DOSI PER 10 PERSONE

mezzo kg di farina 00
150 g di zucchero
150 g di latte
100 g di strutto
1 bustina di lievito per dolci
2 uova
1 presa di sale
Scorza grattugiata di un limone

 

DECORAZIONI

uova sode
codette di zucchero

 

 

PREPARAZIONE

Le cuddure in fase di preparazione

DIFFICOLTAFACILE

PREPARAZIONE: 15 MINUTI

COTTURA: 40 MINUTI

 

Inserite in una planetaria la farina, lo zucchero, il lievito, lo strutto leggermente ammorbidito e la scorza grattugiata di un limone. Piano piano che modellate limpasto aggiungete le uova, il sale ed il latte.

Quando il composta risulterà ben omogeneo, lasciate riposare per circa unora.

La consistenza dellimpasto non dovrà essere dura, quindi se notate che risulta più morbida, non preoccupatevi.

Appena limpasto avrà riposato per la durata del tempo indicata, iniziate a creare le forme che più vi piacciono.

Ricordatevi di prendere dallimpasto dei bastoncini di pasta che poi saranno importanti per le uova.

Una volta che avrete creato la forma desiderata, mettete luovo sodo e bloccatelo con dei bastoncini di pasta, andando a creare una croce.

Prendete le vostre cuddure, posizionatele su carta forno e spennellatele con uovo sbattuto. Aggiungete le vostre codette di zucchero per decorare al meglio il nostro dolce e infornatelo a 180 gradi per 40 minuti.

Appena raggiunta la doratura, uscitele dal forno e lasciate raffreddare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.