Chiesa di San Cataldo, Gliaca di Piraino

La chiesa di S. Cataldo (Santo irlandese caro ai Normanni, il suo culto si trova infatti in diversi luoghi siciliani) è una chiesetta del XVIII secolo, giuspatronato della famiglia Benincasa e oggi proprietà del Comune di Gliaca di Piraino.

All’interno era custodita una tela raffigurante, appunto, S. Cataldo e un prezioso reliquiario in argento, in cui era inciso il nome del Santo e la data 1781. 

Esisteva anche una piccola statua in gesso, utilizzata dai pescatori per la festa e la processione del 10 maggio, ripristinata negli ultimi anni. 

Questa festa, infatti, si è realizzata fino alla metà del secolo scorso, come ricordano le persone più anziane, ed era caratterizzata dall’impiego di numerosi rami di alloro, usati per gli addobbi.

La Chiesa prima del restauro

Francesco Tirrito

Archeologo di I fascia (matricola 1432) e Direttore Editoriale della testata giornalistica ArcheoMe. Dopo aver conseguito la Laurea Triennale in “Operatore dei beni culturali con curriculum archeologico” e la Laurea Magistrale in “Archeologia del Mediterraneo e Tradizione classica” presso l'Università degli studi di Messina, si specializza in “Beni archeologici” con il massimo dei voti e con lode presso l’Università degli studi di Basilicata, sede di Matera. Esperienza giornalistica maturata presso televisioni, radio e quotidiani online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.