ATTUALITÀ | A Roma le fermate Atac si riempiono di cultura: arrivano le biblioteche digitali

Negli ultimi mesi decine di punti di passaggio nella città di Roma hanno accolto biblioteche digitali gratuite. Tutto è iniziato con una collaborazione tra il progetto e-LOV. Leggere Ovunque e la ditta del trasporto pubblico di Roma Atac, con lo slogan “+ viaggi, + leggi”. I passeggeri hanno a disposizione migliaia di contenuti digitali tra cui scegliere durante le attese dei bus. Il progetto e-LOV. Leggere Ovunque prevede infatti la disponibilità gratuita di libri, audiolibri e anche brani musicali. Se all’inizio le biblioteche urbane erano state posizionate alle fermate dei bus o all’interno della metro, adesso il progetto si estende ad altri punti della città, come, ad esempio, i mercati.

biblioteche
e-L.OV. +viaggi + leggi (immagine via Atac)

«Sono davvero orgogliosa che il progetto e-LOV arrivi anche nei mercati di Roma», ha dichiarato la sindaca di Roma Virginia Raggi. «Il nostro impegno è disseminare per la città tanti punti di accesso alla biblioteca digitale per consentire a tutti di entrare in contatto con i classici della letteratura o semplicemente ascoltare un brano di musica classica, creando una comunità di appassionati ampia e diffusa». Atac, in occasione del lancio del nuovo modo di fruire il solito trasporto pubblico, ha pensato bene di studiare una campagna pubblicitaria ad hoc, con protagonisti alcuni titoli rivisitati con un tocco di contemporaneità.

Per accedere ai contenuti basterà selezionare il titolo desiderato che, tramite scansione con QRcode, verrà scaricato gratuitamente su smartphone o tablet, senza limiti di quantità. La cultura si rende così accessibile a tutti, migliorando anche le a volte interminabili attese del trasporto pubblico. Un diversivo culturale quindi aperto a tutti che intende promuovere e incentivare la lettura.

Oriana Crasi

Classe '89. Sono laureata in Beni Culturali, Curriculum Archeologico presso l'Università di Messina e in Egittologia presso l'Università di Pisa. I miei interessi spaziano dall'ambito funerario e cultuale antico egiziano all'arte contemporanea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.