ATTUALITÀ | Magia e medicina dell’antico Egitto, l’aperitivo social con il prof. Cavillier

Storie Parallele inaugura il ciclo di incontri online Aperitivo con l’Egittologo. Lo fa con un primo incontro dal titolo “Il saggio Imhotep. Magia e medicina nell’Egitto faraonico.

La conferenza è a cura dell’egittologo Giacomo Cavillier, a capo della missione archeologica italiana a Luxor e direttore del Centro Studi di Egittologia e Civiltà Copta “J. F. Champollion”. L’incontro si incentra sulla magia e sulla medicina nell’Egitto faraonico, il cui protettore divinizzato è il saggio Imhotep, grande sacerdote di Ra, architetto, mago e visir di Gioser, sovrano della III dinastia.

magia

Partendo dalla figura di Imhotep, l’egittologo esporrà un quadro conoscitivo sulla magia e medicina nei periodi più salienti della storia egizia, fra cui il Nuovo Regno. Infatti, è un periodo di grande sviluppo del concetto di “cura” e di “medicina” in grado di coniugare efficacemente invocazione magica e applicazione del medicamento. In tale contesto, inoltre, si perfeziona anche l’arte della mummificazione, intesa sia come essenziale tecnica di preservazione dei corpi che vero e proprio strumento di immortalità. La medicina e la magia, con le loro dinamiche evolutive, costituiscono dunque i segni tangibili di una civiltà che ha saputo efficacemente osservare ed interpretare la natura umana e valorizzarla all’interno di un più ampio contesto magico-rituale ascrivibile al divino.

L’incontro è previsto per il 26 aprile alle ore 18:00, sulla pagina Facebook di Storie Parallele.

Oriana Crasi

Classe '89. Sono laureata in Beni Culturali, Curriculum Archeologico presso l'Università di Messina e in Egittologia presso l'Università di Pisa. I miei interessi spaziano dall'ambito funerario e cultuale antico egiziano all'arte contemporanea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.