ARCHEOLOGIA | Stele funeraria con iscrizione in fenicio scoperta a Mozia da “La Sapienza” (VIDEO)

La missione archeologica dell’Università di Roma “La Sapienza”, diretta dal Prof. Lorenzo Nigro, annuncia di aver rinvenuto una stele funeraria fenicia. 

Il cippo, in alcuni tratti ancora coperto da una vernice rossa, reca un’iscrizione in fenicio:

QBR / Tomba di
‘ABD|M / ‘servo di
LQRT / Melqart’
BN / figlio di…

Il “servo” di Melqart’, la divinità più importante attestata a Mozia, in realtà altro non sarebbe che il Re della città.

”Ritrovamento eccezionale – afferma Nigro – in quanto per la prima volta potremmo apprendere i nomi dei Re di Mozia e di chi viveva in questo insediamento”.

 

Di seguito il video integrale con la scoperta, pubblicata dalla pagina Facebook ufficiale della Missione.

Stele funeraria con iscrizione monumentale dalla Torre 6 di Moziascoperta l'ultimo giorno di scavo…QBR Tomba del'ABD|M 'servo diLQRT Melqart'BN figlio di…

Gepostet von Missione Archeologica a Mozia am Samstag, 21. September 2019

Francesco Tirrito

Archeologo di I fascia (matricola 1432) e Direttore Editoriale della testata giornalistica ArcheoMe. Dopo aver conseguito la Laurea Triennale in “Operatore dei beni culturali con curriculum archeologico” e la Laurea Magistrale in “Archeologia del Mediterraneo e Tradizione classica” presso l'Università degli studi di Messina, si specializza in “Beni archeologici” con il massimo dei voti e con lode presso l’Università degli studi di Basilicata, sede di Matera. Esperienza giornalistica maturata presso televisioni, radio e quotidiani online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.