ARCHEOLOGIA | Presentazione risultati campagna a Nuxis dell’Università di Cagliari

Il 25 settembre a Nuxis, alle ore 18:00 presso  i locali del Museo Geo-speleologico Sa Marchesa si presenteranno i risultati della prima campagna di scavo archeologico diretta dal Professor Riccardo Cicilloni, Docente e Ricercatore di Preistoria e Protostoria presso il Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali dell’Università degli Studi di Cagliari in collaborazione con la Prof.ssa Elisabetta Marini del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente.

Le attività di scavo e ricerca sono stare rese possibili grazie alla concessione di scavo da parte del  MIBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e si sono svolte grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna, del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna e del Comune di Nuxis, con il supporto tecnico dell’Associazione Speleo Club Nuxis, che gestisce l’area, in collaborazione con la Soprintendenza
Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Cagliari e per le Province di Oristano e Sud Sardegna.

Prima della presentazione dello scavo si terrà una conferenza tenuta dalla Dott.ssa Sabrina Cisci, Funzionario archeologo, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Cagliari e per le
Province di Sud Sardegna e Oristano dal titolo: Il Sulcis Iglesiente in età Tardoantica.

Alle ore 19:00 prenderanno avvio i lavori di presentazione dei risultati della prima campagna di Scavo.



Interverranno

Piero Andrea Deias, Sindaco di Nuxis;

Sabrina Cisci, Funzionario archeologo, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Cagliari e per le Province di Sud Sardegna e Oristano;

Riccardo Cicilloni, Università di Cagliari, direttore scientifico dello scavo archeologico presso la Grotta di Acquacadda;

Elisabetta Marini, Università di Cagliari, Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente;

Roberto Curreli, Presidente Associazione Speleo-Club Nuxis;

Marco Cabras, archeologo;

Federico Porcedda, archeologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.