NEWS | “Appia in Tabula”, l’agricoltura a sostegno dell’archeologia

Le idee per portare avanti un progetto di valorizzazione culturale non vengono mai meno. Ci troviamo in Puglia, esattamente tra Mesagne e Latiano (BR), dove parte dei terreni del Parco dei Messapi sono stati utilizzati per la realizzazione di un orto a km zero.

Il progetto prende il nome di “Appia in Tabula” ed è stato realizzato grazie al contributo della Regione Puglia. L’obiettivo principale è quello di utilizzare il ricavato per i costi degli scavi, per le attività di gestione, ricerca e promozione dell’insediamento messapico che continua a far emergere un patrimonio archeologico unico, Muro Tenente.

Parco Archeologico di Muro Tenente

L’orto, inoltre, è affidato alle cure di un agricoltore esperto e il tutto rispetta il codice dei Beni Culturali e della biodiversità del suolo. Il punto vendita di questi ortaggi è il mercatino “Hortus” aperto ogni giovedì dalle 8:00 alle 11:00. Un parte del raccolto, inoltre, è destinata alla beneficienza, in particolare alla Caritas che la utilizza nelle sue mense per le persone in difficoltà. Ci troviamo di fronte ad un progetto che sfrutta al meglio le sue risorse per aiutare le famiglie, il territorio e la storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *