ACCADDE OGGI | La prima linea ferroviaria italiana compie 180 anni

Il 3 ottobre 1839 venne inaugurata la prima linea ferroviaria italiana che collegava Napoli alla vicina Portici e che, pur misurando soli 7 km, si caratterizzava già per la presenza del doppio binario.

A realizzarla fu l’ingegnere francese Armando Giuseppe Bayard de la Vingtrie, che aveva esposto il suo progetto tre anni prima a Ferdinando II di Borbone, re dell’allora Regno delle due Sicilie. Il progetto prevedeva di collegare Napoli a Nocera Inferiore con una diramazione per Castellammare. I lavori, diretti da Bayard, ebbero inizio l’8 agosto 1838 e dopo tredici mesi venne ultimato il primo tratto a un solo binario a cui, prima dell’inaugurazione, ne venne aggiunto un secondo.

A un simile evento, Google oggi ha dedicato il suo doodle.

Per celebrare l’importante ricorrenza, la Fondazione FS italiane organizza, dal 3 al 6 ottobre, al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, vari eventi, tra cui l’inaugurazione del circuito del “Vapore Vivo” con la riproduzione di un treno a vapore in miniatura, performance musicali della Banda della Nato, di quella dei Carabinieri e del duo musicale Le Ebbanesise, show teatrali, balli e sfilate in abiti dell’800 e visite itineranti.

Ai bambini sono dedicati lo spettacolo “Una favola lunga 180 anni” e l’iniziativa “Un mondo di avventure” con il Trenino Thomas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *